A PROPOSITO DI CONCORRENZA COME PARTE COSTITUTIVA DELLA NATURA UMANA….

A PROPOSITO DI CONCORRENZA COME PARTE COSTITUTIVA DELLA NATURA UMANA….

Accade in Spagna qualche settimana fa: nella zona di Pamplona si tiene un importante gara di cross country e il keniano Abel Mutai, 24 anni, medaglia di bronzo nei 3000m siepi ai Giochi Olimpici di Londra, è in procinto di tagliare il traguardo.

Il keniano però si è confuso con la segnaletica e si è fermato pensando di aver già completato la gara.

L’atleta spagnolo Ivan Fernandez era proprio dietro di lui e quando si è reso conto di quello che stava accadendo, ha iniziato a urlare al keniano affinché continuasse a correre; ma Mutai non sapeva lo spagnolo e non ha capito. Quindi lo spagnolo lo ha spinto verso la vittoria.

Un giornalista chiese a Ivan: ′′ Perché l’hai fatto?”
Ivan rispose…”Il mio sogno è che un giorno potremo avere una specie di vita comunitaria”.

– Il giornalista ha insistito “ma perché hai lasciato vincere il Kenya?”
Ivan rispose – “Non l’ho lasciato vincere, lui stava per vincere”.

– Il giornalista ha insistito di nuovo “ma avresti potuto vincere!”
– Ivan lo guardò e rispose.. “Ma quale sarebbe il merito della mia vittoria? Quale sarebbe l’onore di questa medaglia? Cosa penserebbe mia madre?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *